Cappella delle ossa, Chiesa San Francesco - Evora (Portogallo)

Evora (Portogallo): cosa vedere

Cosa vedere a Evora, itinerario comprendente i principali monumenti e luoghi di interesse, tra cui cattedrale, tempio romano e chiesa di San Francesco.

Informazioni turistiche

Graziosa città del Portogallo e capitale dell’Alto Alentejo dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’umanità, Evora possiede numerosi monumenti ed edifici di grande valore storico e artistico.

La popolazione crebbe intorno a un tempio romano, probabilmente dedicato a Diana ed eretto nel II secolo D.C..

Davanti alle sue colonne sorgono l’antico Convento dos Loios e la Chiesa di San Giovanni Battista, un valido esempio di stile gotico manuelino.

Cosa vedere

La Cattedrale del XII secolo è classificata come esempio di gotico primitivo.

Nelle due torri che sovrastano il portico sono rappresentate le figure dei dodici apostoli.

Nella parte interna hanno particolare risalto la cappella maggiore, l’organo in rovere e le numerose collezioni che costituiscono il Tesoro della Cattedrale, di cui il pezzo di maggior pregio è rappresentato dalla statua in legno della Vergine del Paradiso.

Nella Chiesa di San Francesco si trova la Cappella delle Ossa, formata da colonne ricoperte di tibie, femori e teschi di monaci vissuti qua che, insieme agli archi che le uniscono, creano una atmosfera macabra ma originale in grado di sorprendere il turista.

Sono molto interessanti anche le Mura di Evora, le Chiese dello Spirito Santo e di Gracia, riflettenti l’influenza del manierismo italiano, il Museo Municipale, che custodisce oggettistica di epoca romana e quadri di pittori portoghesi, il Palazzo Reale di Don Manuel, dove fu nominato ammiraglio della flotta il famoso navigatore Vasco de Gama.